Area riservata

Dimenticato lo username?

Dimenticata la password?
Accedi Registrati
 Ricordami su questo PC
cerca

Novità
Promozioni
Fine serie
Cerca



11^ edizione Primi in sicurezza

"L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO (SICURO)"

Le motivazioni di "Primi in Sicurezza" 
PRIMI IN SICUREZZA PREMIO EMILIO ROSSINI è una "campagna" di promozione e di informazione proposta alle scuole dell'obbligo di tutta Italia. Attraverso una serie di messaggi e di sollecitazioni, la scuola italiana per l'undicesimo anno consecutivo sarà nuovamente invitata a riflettere sull'esigenza di maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro e sarà coinvolta in una prova-concorso per la realizzazione di elaborati sul tema della prevenzione degli incidenti e degli infortuni negli ambienti di lavoro.
Tra le scuole autrici delle migliori proposte, verranno infine attribuiti premi e riconoscimenti, da assegnare nel corso di una pubblica cerimonia da tenersi a fine maggio.

L'urgenza di parlare alle nuove generazioni
Il primo articolo della Costituzione Italiana dice che "L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro". E l'articolo 35: "La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni". Queste dichiarazioni sono il punto di partenza di una riflessione che, nella XI edizione di Primi in Sicurezza, porterà la scuola italiana a considerare le garanzie relative alla tutela del lavoro. L'integrità fisica e la personalità morale di chi esercita un lavoro sono tutelate anche dal Codice Civile, che prevede una serie di misure e di interventi da parte delle imprese.
La stessa legislazione, nazionale e comunitaria, detta norme e disposizioni in materia di tutela e di sicurezza, contribuendo così a definire una serie di diritti che costituiscono un vero e proprio "Codice". Le varie normative – nazionali ed europee – si pongono l'obiettivo concreto di contrastare il fenomeno delle lesioni personali, che comportano tra l'altro un costo incalcolabile sul piano sociale ed economico. Al tempo stesso, puntano a creare una nuova "cultura" della sicurezza e della prevenzione negli ambienti di lavoro, aiutando le imprese a migliorare strutture ed impianti e ad investire in sicurezza.

PRIMI IN SICUREZZA PREMIO EMILIO ROSSINI ha come destinatari gli allievi delle scuole dell'obbligo e delle scuole dell'infanzia. Ma, vista la valenza sociale e culturale del tema proposto – la realtà della sicurezza nei luoghi di lavoro – è destinata a coinvolgere, proprio attraverso la partecipazione delle classi scolastiche, una più ampia fascia di pubblico: le famiglie, le aziende, le istituzioni e gli enti che operano nell'ambito della tutela di chi lavora.

Ogni mese, da settembre 2012 a giugno 2013, "Okay!" dedicherà alla "campagna" 5 pagine, raccordate e scandite da elementi grafici comuni, in una soluzione organizzata in distinte sezioni che riguardano notizie della gara-ricerca, temi, attività ed informazioni sulla sicurezza negli ambienti di lavoro, pubblicazione del regolamento, delle piste didattiche, delle scadenze e dell'elenco dei premi, spazio aperto con i lettori, segnalazione di eventi, informazioni e suggerimenti sulle piste di ricerca relative al tema della prevenzione degli infrtuni sul lavoro.

L'iniziativa - attraverso OKAY! - potrà fregiarsi dell'adesione della fondazione "Campaign for Drawing" che a livello internazionale promuove attività ed iniziative per la promozione del disegno educativo.

L'iniziativa verrà aperta da una mostra dei lavori realizzati dalle scuole italiane nel corso degli ultimi dieci anni di Primi in Sicurezza.

Clicca qui per leggere il regolamento della 11^edizione Premio Emilio Rossini

Per informazioni:
OKAY!
Tel 035 - 314 720 ; Fax 035 – 2281243

www.okayscuola.wordpress.com